Alla Scoperta di giovani talenti: Petr Gruber

Senza titolo-1 copia

Quando il talento incontra l’essere umano, può nascere qualcosa di meraviglioso. Nel mondo dell’arte, i giovani artisti incontrano non poche difficoltà quando si tratta di emergere e imporre la propria forma artistica. Tuttavia, la personalità può fare da contrappeso.  Scopriamo Petr Gruber, un giovane talento nato e cresciuto in Repubblica Ceca. Classe 1989, nasce a Havlíčkův Brod, una piccola città di circa 24000 abitanti. Ha inizialmente studiato Arte Grafica, per poi essere ammesso all’Academy of Fine Arts di Praga. Durante ll suo percorso di studi, ha trascorso un breve periodo a Monaco, in Germania, grazie ad un programma di scambio universitario. Nel 2014, si laurea e inzia così la sua carriera.

Come e quando hai scoperto il tuo potenziale per la pittura?
L’ho capito sin dall’infanzia. Ho avuto un attimo insegnate che, durante gli anni scolastici, mi ha sempre guidato a concentrarmi sulla pittura. Mi ha anche supportato molto, ha creduto in me. Dopo il terzo anno di scuola, ho iniziato a dipingere con una certa continuità.

Potresti descrivere il tuo stile?
Il mio stile è molto colorato. Lavoro con una riduzione di forme astratte. Mi concentro sul tipo di relazioni tra colori e riduzione delle forme, in termini di ritmo tra di loro. Espressione che avviene attraverso elementi materialistici reali, che sono spesso integrati da forme organiche. I miei dipinti mantengono una conmbinazione di due elementi: concreto e astratto. La superficie dei miei dipinti, è sempre ottenuta con un sistematico strato di colori. Ottengo la loro semi-trasparenza grazie alla mia esperienza con i colori ad acqua. La tecnica con i colori ad acqua, è qualcosa che utilizzo simultaneamente alla pittura ad olio. L’intensità della mia tavolozza di colori è così ridotta e la composizione stessa, è pervasa da una certa armonia tra tonalità calde e fredde. Ne faccio un uso irrazionale, con il solo obiettivo di ricreare un’atmosfera specifica e concreta.

Quali sono le tue principali fonti di ispirazione?
Lavoro con i miei ricordi, che sono spesso legati all’infanzia. Ero sempre circondato dalla natura. Ad esempio, il bosco che dipingo è legato a particolari momenti impressi nella mia memoria. La foresta, è di per sè una fonte di ispirazione, in particolare la sua capacità di offrire una percezione di trasformazione.

Come si sviluppa il tuo processo creativo?
Mi piace lavorare alla luce del giorno. Solitamente, lavoro su differenti tele simultaneamente. Metto da parte la tela che non ho completato e ci torno su, quando mi sento dell’umore giusto. Quando sento di nuovo una connessione con la tela stessa. Ascolto musica per creare l’atmosfera giusta, ma preferisco il silenzio quando poi inizio a dipigere. Così che io possa “ascoltare” l’immagine. Nel momento in cui capisco che ho penetrato il suo spazio, estratto ciò che sento, provo una sensazione di gioia. Mi siedo e non lascio lo studio.

Come si è evoluto il tuo stile, nel corso del tempo?
È cambiato molto nel corso degli anni. Credo di essere riuscito a placare il mio animo, recentemente. Il processo di creazione è diventato più graduale. Allo stesso tempo, le mie memorie dell’infanzia e lo spirito della natura, restano molto importanti per il presnte, ma anche per il futuro.

Qual è, dal tuo punto di vista, l’elemento chiave per la creazione di un’ottima composizione?
Non c’è un elemento chiave. Ciascun artista deve lavorare soltanto nel modo che ritiene più vero. Deve disegnare ciò che lo esalta, rilassa e stimola. Credo che quando un pittore ha una percezione delle cose acuta e sensibile, potrà certamente creare una buona composizione.

Quali sono i tuoi piani per il futuro?
Attualmente, sto lavorando su una mostra che sarà organizzata in una galleria di Praga. In Aprile partirò per trascorrere un mese di residenza artistica in Germania, a Schwandorf. In un futuro più lontano, mi piacerebbe vivere in un ambiente rurale, in un posto circondato da montagne e foreste. Questo mi permetterebbe di trovarmi nei luoghi che visito spesso nei miei dipinti.

I lavori di Petr Gruber, sono in vendita online all’indirizzo:
https://www.youngrealart.com/en/artists/gruber-petr

Simone Santarelli

OLYMPUS DIGITAL CAMERAPetr Gruber, Hotel in woods, oil on canvas, 180 x 270 cm, 2017

OLYMPUS DIGITAL CAMERAPetr Gruber, Evening lights, acrylic and oil on canvas, 90 x 75 cm, 2018

OLYMPUS DIGITAL CAMERAPetr Gruber, Spruce curtain, oil on canvas, 180 x 130 cm, 2017

Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.
Juliet Art Magazine is a contemporary art magazine

Rispondi