Candida Hofer – “MANTOVA”

Candida Höfer, Mantova, Teatro Scientifico Bibiena , 2010, 180x225 cm © Candida Höfer

La rassegna La casa degli dei, che a Mantova ha già visto protagonisti Fabrizio Plessi e Bill Viola, ospita dal 15 marzo al 1 giugno Candida Hofer (1944). Tedesca di Eberswalde, fa parte di quella corrente che va sotto il nome di Scuola di Dusseldorff, assieme a Thomas Ruff, Thomas Struth e Andreas Gursky, tutti allievi dei coniugi Becher.Nella mostra Mantova sono esposte fotografie scattate tra il 2010 e il 2011 proprio nella provincia lombarda. Si tratta di palazzi, chiese e teatri che Hofer analizza con cura in ogni dettaglio evitando qualunque tipo di dispersione; ricerca la simmetria, la prospettiva centrale e una luce naturale studiatissima che s’allarga sul grande formato esaltando ogni minimo particolare in modo da condurre lo sguardo lì dove normalmente non si poserebbe. Candida Hofer coglie in questi ambienti interni, sia pubblici che privati, quelle sfumature solitamente celate o in secondo piano che, definendo uno spazio fatto di colori e superfici configurano un limite preciso, una sorta di misura dell’osservazione.

Non è semplice documentazione fotografica, se non per quel vuoto ampio e nobile che costantemente si ripete in ogni architettura con la forma dei marmi, con le sfumature dell’oro e i colori degli affreschi. Questi interni soavi e monumentali non includono l’uomo, né nessun segno che rimandi alla vita nella realtà attuale. Sempre assente, è però avvertibile come forza creatrice di quella magnificenza che, in questo caso, la cultura mantovana ha saputo manifestare. La sensazione di spaesamento derivata dalla ripetitività modifica la percezione, aprendo allo sguardo scenari d’immortalità direttamente scaturita dai soggetti fotografati.

Parliamo di un vuoto ammaliante che nel seguirsi delle immagini nelle sale napoleoniche di Palazzo Te, sospinge il visitatore in un cammino guidato da un alito sublime che lo disorienta conducendolo, senza pretese morali, a effettuare una serie d’ingressi dalle stanze del palazzo a quelle dei monumenti fotografati.

Candida Höfer, Mantova , Museo Civico di Palazzo Te, Sala dei Giganti, 2010, 180x187 cm © Candida Höfer

Candida Höfer, Mantova, Museo Civico di Palazzo Te, Sala dei Giganti, 2010 © Candida Höfer

Candida Höfer, Mantova, Teatro Scientifico Bibiena , 2010, 180x225 cm © Candida Höfer

Candida Höfer, Mantova, Teatro Scientifico Bibiena, 2010 © Candida Höfer

Candida Höfer, Mantova, Palazzo Ducale, Loggia dei Marmi, 2011, 180 x 169 cm © Candida Höfer

Candida Höfer, Mantova, Palazzo Ducale, Loggia dei Marmi, 2011 © Candida Höfer

Candida Höfer, Mantova, Palazzo Canossa, 2011, 180x175 cm © Candida Höfer

Candida Höfer, Mantova, Palazzo Canossa, 2011 © Candida Höfer

Rispondi