• Saggi
  • Atlas-Ogni cielo ha la sua terra da cui guardare (parte I)

    Senza titolo-1 copia

    Fondazione Prada, come tutti i progetti ambiziosi, presenta ambiguità e contraddizioni. Installatosi in una vecchia distilleria degli anni dieci del Novecento, rimessa a nuovo dallo studio OMA di Rem Koolhaas, questo polo artistico e culturale ha calamitato le attenzioni turistiche su di una zona della città senza nessuna attrattiva, francamente brutta, abbandonata al degrado postindustriale.

  • Saggi
  • Dall’era pseudolitica al cyberspazio… c’è ancora e sempre l’opera d’arte

    Senza titolo-2 copia

    “Per millenni il significato delle cose è sembrato uscire dalla profondità della pietra, del legno, dell’argilla, del ferro. E nella stabilità dei supporti risiedeva una sorta di garanzia dei miti, delle idee, dei sentimenti che con essi si volevano trasmettere. Oggi siamo nell’era “pseudolitica”, l’era della materialità immateriale. […] (Con essa) entriamo in contatto con […]

  • Saggi
  • Praga multiforme

    Senza titolo-1 copia

    Praga è una città eterna. Una dea dai mille volti. Un viaggio nel tempo, che apre le porte della storia da cui la città stessa è avvolta. Ogni passo incanta lo sguardo dello spettatore che, come in un sogno, è trasportato magicamente in altri mondi.  

  • Saggi
  • Belgrado contemporanea

    KliKovac

    Belgrado è una città che porta ancora, su alcuni edifici simbolo, le cicatrici dei bombardamenti subiti dalle forze Nato durante la guerra dei Balcani, mentre il Museo di Arte Contemporanea (costruito nel 1958, nell’area di Novi Beograd) è stato riaperto da poche settimane e il Museo Nazionale, in perenne restauro e non visitabile, dichiara online […]