Christo e Jeanne-Claude, disegni e bozzetti degli Water Projects aspettando The Floating Piers

cover-floating

Dopo ben 40 anni Christo, l’artista bulgaro naturalizzato americano, ha fatto ritorno in Italia per dare alla luce, tra poco più di un mese, alla tanto attesa “The Floating Piers”, l’ultimo dei suoi interventi di Land Art attuato questa volta sul Lago di Iseo. L’opera, che rappresenta il compimento di un progetto ideato anni fa insieme alla moglie Jeanne-Claude (scomparsa nel 2009), costituirà a tutti gli effetti una delle sue sfide più ambiziose non solo per la più rapida esecuzione rispetto ai progetti precedenti, ma soprattutto perché il pubblico potrà interagire contemporaneamente con gli elementi dell’acqua e della terra. Dal 18 giugno la passerella arancione, ancora in progress, che unirà la sponda bresciana del lago d’Iseo, nei pressi di Sulzano, a Montisola e all’isola di San Paolo consentirà al pubblico sia di “camminare” sull’acqua per un tratto del percorso, ma anche di passeggiare sulla terraferma, per la parte di Montisola.

Nell’attesa di questo appuntamento dal richiamo mondiale, classico e contemporaneo s’incontrano a Brescia, offrendo un percorso parallelo che introduce gli appassionati nell’universo delle creazioni ambientali di Christo e Jeanne-Claude. Fino al 18 settembre, infatti, il Museo bresciano di Santa Giulia, sito Unesco dal 2011 per la sua memoria romana, sarà la sede della mostra curata da Germano Celant “Christo and Jeanne-Claude. Water Projects”. Con gli oltre 150 studi, disegni e collage originali a cui si sommano i modelli in scala, le fotografie dei progetti realizzati, i video e i film relativi, l’esposizione si propone di ripercorrere cronologicamente il percorso dei progetti monumentali realizzati dalla coppia di artisti a partire dai primi anni Sessanta focalizzandosi, in particolar modo, sui sette Water Projects che hanno per protagonista indiscusso l’elemento dell’acqua: da Wrapped Coast, One Million Square Feet, Little Bay, Sydney, Australia, 1968-1969, passando per Running Fence, Sonoma and Marin Counties, California, USA, 1972-1976, Oceanfront, Newport, Rhode Island, USA, 1974, The Pont Neuf Wrapped, Parigi, Francia, 1975-1985, Surrounded Islands, Biscayne Bay, Greater Miami, Florida, USA,1980-1983, Over the River, Arkansasn River, State of Colorado, ancora in corso dal 1992, sino all’ultimo The Floating Piers, Lago d’Iseo, Italia, 2014-2016. Una sezione interattiva, prevista da giugno, sarà poi dedicata alla proiezione ed esposizione di materiali, in forma fisica e virtuale, prodotti dall’artista, sul processo di realizzazione dell’opera sul lago d’Iseo, ma sarà anche possibile vedere in live streaming foto e video postate in diretta dai visitatori.

Richiamandosi al contesto degli happening e degli environment dei primi anni Sessanta che puntavano ad annullare la natura statica e monolitica dell’opera uscendo persino dallo spazio della galleria o del museo per operare concretamente in territori naturali, questi sette Waterscapes comportano una situazione di animazione fluida e liquida dell’opera in cui confluisca la totalità delle arti, dal design alla scultura, dalla fotografia al cinema cui si aggiungono nozioni sulle tecniche costruttive e architettoniche. Come lo stesso Christo ha dichiarato “l’opera d’arte non è solo il tessuto o i cubi galleggianti, ma è fatta anche dall’acqua, dalle rocce, dagli alberi, dalle persone che camminano, dalle strade. Tutto ciò è l’opera d’arte”. Una simile “opera d’arte”, che modifica il territorio cambiandone la percezione per un tempo limitato (di norma due settimane), è destinata però a sopravvivere in futuro solo attraverso quella memoria documentaria che l’ha prodotta: quei progetti, bozzetti e disegni che oggi abbiamo l’opportunità di vedere in mostra.

7_The-Floating-Piers,-collage,-2015,-cm-55.9-x-43.2-ca

The Floating Piers, collage, 2015, cm 55.9 x 43.2 ca., photo André Grossmann

7_The-Floating-Piers,-Lago-d'Iseo,-Italy,-2014,-collage,-2014,-cm-35.5-x-55.9-ca

The Floating Piers, Lago d’Iseo, Italy, 2014, collage, 2014, cm 35.5 x 55.9 ca., photo André Grossmann

3_Running-Fence,-Sonoma-and-Marin-Counties-California,-1972-76,-photo-Wolgang-Volz

Running Fence, Sonoma and Marin Counties California, 1972-76, photo Wolgang Volz

6_Surrounded-Island,-Biscayne-Bay,-Greater-Miami,-Florida,-collage,-1982,-cm-28-x-35

Surrounded Island, Biscayne Bay, Greater Miami, Florida, collage, 1982, cm 28 x 35.5 cm, photo Eeva-Inkeri


Christo-&-Jeanne-Claude-in-front-of-Running-Fence,-California,-1976,-copyright-Wolfgang-Volz

Christo & Jeanne-Claude in front of Running Fence, California, 1976, copyright Wolfgang Volz

Rispondi