Cyril ABoucaya

cover-cyril

Il lavoro di Cyril Aboucaya s’interroga su processi di commemorazione e rituali in contesti post-industriali, utilizzando materiali semplici, resistenti e non permanenti: truciolati, mdf, cartongesso, frutta, calcestruzzo e a volte anche materiali di rivestimento (carta adesiva, vernice).

Considerando come il post modernismo include forme obsolete nella vita di ognuno di noi (mobili, tecnologie), la sua ricerca riflette un profondo distacco dalla nostra dimensione interiore legata all’oblio e alla morte. Sembra che quanto più la nostra società abbraccia l’era tecnologica, tanto più ci si separi dal passato e dal futuro condivisi.

Pertanto, Cyril Aboucaya costruisce oggetti di contemplazione, pezzi commemorativi realizzati con kit prefabbricati. Con una dose di umorismo, cerca d’imitare forme industriali ma in maniera artigianale, come una tomba fatta da IKEA, per rendere evidente quella sorta di alienazione civilizzata che quotidianamente sopportiamo e apprezziamo.

The following two tabs change content below.
Juliet Art Magazine is a contemporary art magazine

Rispondi