Caleidoscopio brasiliano. Eduardo Kobra a Roma.

Madre_Teresadi_Calcutta_Hollywood_Eduardo_Kobra_Dorothy_CircusGallery

Ai confini tra realtà e mondo immaginario, la Dorothy Circus Gallery, con il suo spazio espositivo romano, ospita fino al 25 Giugno Peace!, la mostra dello street artist brasiliano Eduardo Kobra.

Madre_Teresadi_Calcutta_Hollywood_Eduardo_Kobra_Dorothy_CircusGallery

Madre Teresa di Calcutta, Hollywood, Eduardo Kobra, Dorothy Circus Gallery
 

Eduardo Kobra nasce a San Paolo nel 1976 e già all’età di 12 anni muove i primi passi nel panorama artistico metropolitano. Presto dalle semplici tag passa a opere più complesse fino al raggiungimento di un personale carattere stilistico. Negli anni Novanta fonda lo Studio Kobra, unione delle sue molteplici anime tra design, arte sperimentale e iperrealismo. Tematiche onnipresenti nei suoi lavori sono senza dubbio argomenti legati al sociale, dal riscaldamento globale all’inquinamento, passando per la guerra e la deforestazione. Una personale crociata che è sfociata nella serie Green Pincel nella quale l’artista cerca di combattere, denunciandola a colpi di spray e pennello, l’aggressione dell’uomo alla natura e all’ambiente. Ci sono, poi, i Walls of Memories con i quali ha voluto far rivivere il ricordo di molte metropoli del passato, ormai mutate dalle trasformazioni architettoniche e sociali contemporanee, creando un legame indissolubile tra il presente incontrastato e la memoria storica.

Salvador_Dali_Miami_Eduardo_Kobra_DorothyCircusGallerySalvador Dali, Miami, Eduardo Kobra, Dorothy Circus Gallery
 

Creativo e caleidoscopico, ogni sua opera è un vorticare su di una giostra. I colori schematicamente sezionati, tagliati, intersecati compongono immense e solenni figure, scene di un secolo ormai trascorso, volti di personalità mai dimenticate. Il sapore vintage e il clima vagamente nostalgico unito a un arcobaleno cromatico a lui proprio, crea un cortocircuito visivo che rapisce chi guarda. Non stupisce vedere su un muro di New York l’iconica immagine del bacio del V-J Day scattata nel 1945 da Alfred Einsenstaedt, o la riproduzione del Monte Rushmore a Los Angeles o lo spuntare in una via di Hollywood gli occhi intensi e penetranti di Madre Teresa di Calcutta.

The_Kiss_NY_Eduardo_Kobra_DorothyCircusGallery

The Kiss, NY, Eduardo Kobra, Dorothy Circus Gallery
 

Kobra innova e sperimenta di continuo. I suoi imponenti murales sono la combinazione di diverse tecniche unite alla più moderna tecnologia. Aerografo e spray fanno di lui un artista urbano, con un valore aggiunto: l’utilizzo del pennello che dà la giusta morbidezza e precisione a quel suo fotorealismo ipercromatico. Narratore romantico ma non solo. Divertito e divertente nell’uso della tecnica anamorfica, attraverso distorsioni prospettiche riesce a superare la bidimensionalità della superficie (strade, pavimenti, marciapiedi) creando, guardandole dalla giusta angolazione, sorprendenti immagini 3d.

Oscar_Niemeyer_SaoPaolo_Eduardo_Kobra_DorothyCircusGalleryOscar Niemeyer, SaoPaolo, Eduardo Kobra, Dorothy Circus Gallery
 

Definito come esponente della “neoavanguardia paulista”, Kobra porta in giro per il mondo il suo talento, non solo in città brasiliane come San Paolo e Rio de Janeiro o americane come New York, Los Angels e Miami, ma anche oltreoceano per proporre i suoi lavori a Lione, Atene e Londra e, per una prima assoluta, in concomitanza con l’esposizione alla Dorothy Circus Gallery, a Roma. Non sarà il centro storico a beneficiare di questo intervento di urban art, non saranno gli occhi dei turisti curiosi a vedere la nascita e la piena realizzazione di questa nuova imponente opera. A godere di questo privilegio sarà, invece, il Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz, città meticcia, meglio noto come MAAM. Sarà la periferia di una città che ha ormai perso delimitazioni e confini precisi e sarà un progetto per la collettività, non solo per gli addetti ai lavori.

Rushmore_L.A._EduardoKobra_Dorothy_CircusGallery

Rushmore, L.A., Eduardo Kobra, Dorothy Circus Gallery

PEACE!
Eduardo Kobra Solo Exhibition
9 Maggio 2014 – 25 Giugno 2014
Dorothy Circus Gallery – Roma
www.dorothycircusgallery.it
MAAM on Facebook

Alessia Cervelli

The following two tabs change content below.

Alessia Cervelli

Laureata in Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università di Roma La Sapienza, intraprende fin da subito un percorso multidisciplinare che la porta a svolgere attività curatoriali indipendenti e di critica, affiancate a ricerca e catalogazione in ambito istituzionale. Da sempre legata al mondo della scrittura, porta avanti la propria passione sia in campo “giornalistico” sia letterario, rivolgendo, inoltre, una particolare attenzione alla pittura e alla fotografia. Attualmente vive e lavora a Roma.

Ultimi post di Alessia Cervelli (vedi tutti)

Rispondi