Enigma di Ferragosto.

Giancarlo Vitali, Incisione, courtesy Cinque Sensi Editore

La proposta narrativa dell’Editore Cinque Sensi, accompagnata da un apparato figurativo chiarificatore e affascinante, si insinua curiosamente nei canoni letterari legati all’auscultazione del mistero…

Giancarlo Vitali, Incisione, courtesy Cinque Sensi Editore

Giancarlo Vitali, Incisione, courtesy Cinque Sensi Editore
 

Il comune paese natale di Bellano, in provincia di Como, rappresenta l’unico punto d’incontro per l’omonimia di Andrea e Giancarlo Vitali. Il primo è uno scrittore di romanzi, già vincitore di un Premio Letterario Piero Chiara con L’Ombra di Marinetti (1996) e di un Premio Grinzane Cavour per Una Finestra Vistalago (2003). Nutrito dalla responsabilità mutuata da Giovanni Arpino d’imparare l’arte di “raccontar storie”, l’immaginario narrativo di Andrea Vitali si colloca sulle sponde del lago e descrive una provincia fatta di personaggi comuni e, al tempo stesso, esemplari, sulla scia di scrittori come Mario Soldati e Piero Chiara.
Giancarlo Vitali è un pittore e incisore di fama consolidata, apprezzato e curato da poeti, romanzieri e critici come Tonino Guerra, Mario Rigoni Stern, Ludovico Pratesi, Marco Vallora. Celebri i suoi ritratti dell’amico scrittore e drammaturgo Giovanni Testori che incontrò nel 1983, instaurando un proficuo legame fatto di progetti, mostre e collaborazioni –,  le nature morte, gli animali, le tele sacre, le scene corali. Il suo tratto, inconfondibile, indugia tra figurazione espressionistica, rilettura ironica e caustica della realtà, illustrazione caratteristica e bizzarra. Il vissuto quotidiano resta la sua maggiore fonte d’ispirazione, che lo lega indissolubilmente alle modalità della pratica letteraria di Andrea: il lago, Bellano, le amicizie, la quotidianità.

Giancarlo Vitali, Alberi, courtesy Cinque Sensi Editore

Giancarlo Vitali, Alberi, courtesy Cinque Sensi Editore
 

Dall’incontro dello scrittore, dell’artista e della casa editrice Cinque Sensi di Lucca, iVitali è diventato il nome di una collana di singolari libri d’arte creati a quattro mani: Giancarlo produce e confeziona un apparato illustrativo, Andrea fornisce l’intrigante trama narrativa. Con questa recente pubblicazione, intitolata  Enigma di Ferragosto e introdotta da due testi di Mauro Castelli e Leonardo Castellucci, la proposta s’insinua curiosamente nei canoni letterari attinenti al misterioso. Il lungo racconto, in una particolare atmosfera, riesce a coniugare le aspettative di un giallo psicologico, l’equilibrata suspense di un noir e la vocazione indagatrice di un thriller, per risolversi in una sorta di meditazione esistenziale, sentita e fascinosa. Per una plausibile chiave di lettura, il significato della parola enigma, intesa etimologicamente come comunicazione velata, potrebbe essere contrapposto a quello di mistero, che mantiene nelle proprie radici l’impossibilità della vista. Ciò che è enigmatico può, quindi, essere risolto, perché custodisce in sé l’operazione da applicare per un risultato rivelatore e liberatorio.

Giancarlo Vitali, Due Facce, courtesy Cinque Sensi Editore

Giancarlo Vitali, Due Facce, courtesy Cinque Sensi Editore
 

Il protagonista, Attilio Savonara, medico, ha rifiutato il rischio di una decisione autentica, per pigrizia o vigliaccheria, rinunciando a una relazione intima e sincera con le donne e con la famiglia. Nel primo capitolo, più biografico e realistico, consolidiamo la conoscenza della problematica personalità del personaggio. Nella seconda parte, più introspettiva, percepiamo la presenza di una serie d’indizi di disagio nei rapporti con la sorella, che matura un’importante scelta di fede. Nella terza, un fitto gioco di rimandi ci avvicina all’enigma da sciogliere, introducendo un altro personaggio, Ippolito, che contribuirà al tentativo di soluzione dell’arcano. A contrappunto di ogni evento, gli schizzi, le incisioni e i colori di Giancarlo Vitali riescono ad arricchire il dettato di immagini, illuminazioni, sensazioni e ad avvicinare il lettore a un più ampio orizzonte di riflessione.

 

Andrea Vitali, Giancarlo Vitali
Enigma di Ferragosto
Cinquesensi Editore
Maggio 2013
Formato: 16,5×24 cm
Pagine: 88
ISBN: 978-88-97202-22-6
Prezzo: € 18,00
editore.cinquesensi.it

The following two tabs change content below.
Ivan Fassio (Asti, 1979), scrittore, performer, critico d'arte, curatore, organizzatore di manifestazioni letterarie. Il suo primo libro, "Fuori fuoco", è stato pubblicato per le Edizioni Smasher con una prefazione di Ezio Gribaudo. Ha ideato, insieme al compositore Diego Razza, la performance d'interazione poeticomusicale "Mystic Gallery Show". Cura, insieme a Fabrizio Bonci, la rassegna multidisciplinare "Oblom Poesia".

Rispondi