Ina Lounguine

cover

Negli ultimi anni l’Europa ha visto movimenti migratori di massa, dovuti al caos e alle guerre civili in tutta l’Africa settentrionale e in particolare in Medio Oriente/Siria. Staring Quietly At The Backwash è un approccio sensoriale per analizzare la crisi attualmente in atto in Europa, mentre migliaia di rifugiati stanno cercando di attraversare il Mediterraneo. Tra fotografia, video e suono, questo progetto offre diversi gradi di percezione, proponendo una lettura diversa in materia.

Foto delle vacanze e del mare, accanto a grandi sorrisi ritagliati da ritratti di tutti i leader europei che sono stati al potere fin dalla guerra in Siria. L’accento è posto sulla distanza che l’Europa ha posto alla crisi mediorientale. Non è possibile utilizzare immagini d’archivio, documenti sui rifugiati o qualsiasi indicazione chiara riguardo a ciò di cui si parla: tutto viene suggerito e chiama in causa il subconscio. Volontariamente non giornalistico, questo approccio mette in evidenza la mancanza di azioni concrete in Europa, ritenute troppo passive, e dove la crisi è vissuta come se fosse astratta, quasi irreale.Staring Quietly At The Backwash dovrebbe generare una sensazione di disagio a partire dall’immagine, in riferimento alle notizie altrettanto fuorvianti perpetrate dalla maggior parte dei media. www.thelivewildcollective.com

The following two tabs change content below.
Juliet Art Magazine is a contemporary art magazine

Ultimi post di julietartmagazine (vedi tutti)

Rispondi