L’assenza. Maurizio Travani

4

1

2

3

4

5

6

7

8

10

11

12

Maurizio Travani nasce a Udine nel 1976. Fin da giovane si scopre attirato dalla fotografia e dallo strumento fotografico in sé, ma per pigrizia viene presto scoraggiato dal fatto di dover gestire l’archivio dei negativi, prodotti rapidamente in quantità. La fotografia rimane per anni quasi dimenticata e la fotocamera esce dalla borsa solo per riprendere istantanee delle vacanze o di momenti festosi. Negli anni, comunque, cresce la libreria fotografica domestica. Solo nel 2012, quasi per curiosità, acquista la sua prima fotocamera digitale e scopre con grande felicità che il problema di dover archiviare quantità notevoli di negativi non esiste più. Da quel momento inizia a lavorare seriamente sul proprio sentire fotografico, legato fortemente ai concetti di visione e espressione. Inizia un periodo d’intensissimo studio da autodidatta, riguardante la sfera tecnica e quella espressiva. Ciò che presto si concretizza, è l’attrazione verso i luoghi dell’uomo, creati dall’uomo per l’uomo ma che in ultimo vengono ritratti senza che all’interno ne venga palesata la forma umana, se non in qualche raro caso. Nel tardo 2013 si iscrive al CFF, Circolo Fotografico Friulano, spinto dal bisogno di un continuo confronto culturale. Nel 2014 incominciano a realizzarsi le prime pubblicazioni e le prime esposizioni.

The following two tabs change content below.
Juliet Art Magazine is a contemporary art magazine

Rispondi