L’occhio femminile nei luoghi di guerra

cover-luoghi

Donne e guerra. Donne fotoreporter e guerra. Schierate in prima linea per documentare, senza filtri e senza troppa dolcezza, il mondo reale, troppo spesso considerato lontano e a tratti surreale da chi si trova a migliaia di kilometri di distanza, non risparmiano crudezza e verità. A queste fotoreporter coraggiose è dedicata l’esposizione In prima linea – Donne fotoreporter in luoghi di guerra, curata da Andreja Restek, Stefanella Campana e Maria Paola Ruffino negli spazi della corte medievale di Palazzo Madama a Torino, fino al 16 Gennaio 2017.

L’occhio amorevole e materno che si può attribuire a una donna s’indurisce ma non perde quell’emozione lucida che può sconvolgere chi guarda. Settanta immagini per quattordici fotoreporter provenienti da tutto il mondo: non solo l’Italia, ma anche il Belgio, la Francia, la Spagna, gli USA, l’Egitto, l’Inghilterra, la Croazia. Queste sono: Linda Dorigo, Virginie Nguyen Hoang, Jodi Hilton, Andreja Restek, Annabell Van den Berghe, Laurence Geai, Capucine Granier-Deferre, Diana Zeyneb Alhindawi, Matilde Gattoni, Shelly Kittleson, Maysun, Alison Baskerville, Monique Jaques, Camille Lepage.

Loro guardano e obbligano a guardare. Le loro foto documentano ma soprattutto denunciano le violenze subite dai più deboli con una sensibilità mai melliflua, forte e in grado d’insinuarsi nel pensiero distratto di chi le osserva, si attaccano a esso e inducono l’osservatore a riflettere. In bianco e nero o a colori, analogiche o digitali, queste immagini narrano a voce alta il dolore di popolazioni distrutte, aggredite, sanguinanti, parlano più di mille parole, dicono più di mille discorsi ben costruiti.

monique-jaques-usa-democratic-republic-of-congo

Monique Jaques, Usa Democratic Republic of Congo

alison-baskerville-regno-unito-afghanistan-2011-2012

Alison Baskerville, Regno Unito Afghanistan, 2011-2012

camille-lepage-francia-sudan-2012-2013

Camille Lepage, Francia Sudan, 2012-2013

linda-dorigo-italia-kurdistan-2014-2016

Linda Dorigo, Ittalia Kurdistan, 2014-2016

Salva

The following two tabs change content below.

Alessia Cervelli

Laureata in Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università di Roma La Sapienza, intraprende fin da subito un percorso multidisciplinare che la porta a svolgere attività curatoriali indipendenti e di critica, affiancate a ricerca e catalogazione in ambito istituzionale. Da sempre legata al mondo della scrittura, porta avanti la propria passione sia in campo “giornalistico” sia letterario, rivolgendo, inoltre, una particolare attenzione alla pittura e alla fotografia. Attualmente vive e lavora a Roma.

Ultimi post di Alessia Cervelli (vedi tutti)

Rispondi