Nikolaus Gansterer

phpThumb_generated_thumbnailjpg (3)

L’austriaco Nikolaus Gansterer è un artista che, nel suo cursus honorum, ha conseguito prima una laurea in Antropologia e poi in Transmedia Art, formula particolare ma significativa se si pensa alla sua personalità e al suo operato in campo artistico: lui stesso dice che il suo cervello è nel suo calamaio, cioè i suoi pensieri si tramutano in azione, e quindi in disegni, equazioni, formule, grafici.

phpThumb_generated_thumbnailjpg (3)

Nikolaus Gansterer, Figure of Thought, 2013 
 

L’artista mette bianco su nero, ovvero gesso su ardesia nera, come in una lezione di Fisica, in cui i comportamenti e le realtà circostanti sono dimostrate visibilmente e non solo vissute o percepite. C’è un vero sincretismo tra scienza e aspetti della vita: situazioni che sentiamo anche solo fisiologicamente (oltre che razionalmente) prendono corpo e sono espresse in termini concreti, tanto che ci aspetteremmo di prevederle oltre che di riformularle, perché una volta fuoriuscite, nel sintetismo artistico e scientifico delle opere del Gansterer, queste situazioni corrispondono ad azioni e relative conseguenze.
Nel complesso generale delle opere, si evince il dinamico dialogo tra pensiero e disegno, quasi citazione del principio futurista del pensiero e azione, per cui l’artista si prodiga, con ardore, sfarzo e munificenza, ad aumentare l’entusiastico fervore degli elementi primordiali.

Nikolaus-Gansterer_Theorieghaeuse-III-a

Nikolaus Gansterer, Denkfigur15/054, with Theoriegehäuse III, installation view, 2013
 

Questo serrato confronto tra materie socioumanistiche e scientifiche, questa tendenza all’interdisciplinare e alla ricerca tra realtà fisica e immaginata, crea un universo in cui gli elementi sono autonomi e liberi pur scambiandosi continuamente informazioni tra loro. Molto del simbolismo artistico di Gansterer è spiegato all’interno del suo libro “Drawing an hypotesis”, una specie di legenda o guida alle sue criptiche opere e all’arte contemporanea in generale, nato da un percorso durato circa cinque anni di confronto e ricerca con teorici, scienziati e artisti, riguardo la questione dell’ipotetico potenziale degli schemi.
Sulla base di un’analisi discorsiva delle figure con le schematiche, le mappe e i modelli, l’artista invita a creare correlazioni tra pensiero e disegno. Il libro è una ricca raccolta di figure di concetti, che va dalla rappresentazione scientifica all’interpretazione artistica e viceversa.

Drawing-a-Hypothesis_Gansterer_sample-28-w

 Nikolaus Gansterer, Drawing a Hypothesis, 2011 (sample spreads)
 

  Annarita Schioppa

The following two tabs change content below.
Juliet Art Magazine is a contemporary art magazine

Rispondi