Pierre Clément

cover3

Tra senso e non senso, Pierre Clément continua la sua ricerca sulle origini dell’immagine, del suo significato e la sua costituzione. Povertà dei mezzi e semplificazione dei gesti, Pierre Clément costituisce degli insiemi di segni a partire da oggetti lavorati che rivelano la nostra sovra consumazione visiva. Da immagini trovate su Google a disegni e modelli industriali “bloccati” per la proprietà intellettuale, Pierre Clément crea delle esche falsificandone i materiali, riappropriandosi delle tecniche sia manuali che avanzate. La sue opere intrappolando lo sguardo per un’eventuale delusione. In questo doppio movimento tra seduzione e repulsione, le sue opere sabotano e disturbano le nostre visioni comuni, standardizzate. A partire da questi gesti di ricerca sulla scultura, il design e la tecnologia, Pierre Clément svela i difetti di un funzionamento e di un sistema in cui l’errore non è più quello umano, e dà a ciascuno di questi moduli un’altra storia fatta di finzioni e nuovi simbolismi.

Testo di Marianne Derrien, curatore indipendente e critico.

The following two tabs change content below.
Juliet Art Magazine is a contemporary art magazine

Ultimi post di julietartmagazine (vedi tutti)

Rispondi