SFaSE

SFaSE_exCartierePigna

Dal 24/08/2015 al 20/09/2015 diciotto artisti (Alessio Binda, la coppia Lorenzo Bellini e Roberto Carovilla, Stefano Cecatiello, Samuela Coffetti, Donatella De Rosa, Tommaso Gatti, Raffaele Greco, Adi Haxhiaj, Li Jiang, Erica Kimberly Lizzori, Giulio Locatelli, Maddalena Lusso, Iacopo Pesenti, Thelma Scott, Luisa Turuani, Ruy Wu, Yimei Zhang, Floryan Zyba) e cinque curatori (Elena D’Angelo, Silvio Espinosa, Elisa Lemmo, Gloria Paolini, Giorgia Quadri) studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera (Milano), in collaborazione con Catapult (collettore di giovani professioniste dell’arte) e Pas Pasa Pan (associazione culturale con base a Roma) hanno dato vita a SFaSE: un progetto di residenza artistica presso l’ex – Cartiere Pigna di Bergamo ad Alzano Lombardo. Un contesto di archeologia industriale di grande fascino, che con l’impegno della famiglia Locatelli si riqualifica aprendo le porte a iniziative culturali.

Diciotto giovani artisti a confronto, stimolati dai secoli di storia dell’edificio che li ospita; un’energia creativa che si riflette in una mostra aperta al pubblico dal 20/09/2015 al 03/10/2015. Un’esposizione che attraverso le opere degli artisti racconterà il mese di residenza, il lavoro in studio, la ricerca sul territorio; come il documentario di Yimei Zhang, testimonianza dell’esercizio e del vissuto quotidiano o l’opera di Luisa Turuani, realizzata in seguito al ritrovo di scatoloni contenenti vecchi quaderni firmati Pigna. I protagonisti di SFaSE, entusiasti nel ricevere giornalisti e curatori interessati al progetto, descrivono l’esperienza come un processo artistico immersivo, di ricerca e di scoperta e raccontano con grande soddisfazione il senso di libertà provato, forse offerto da uno spazio non-istituzionalizzato, aperto alla ricerca e alla sperimentazione. I diciotto artisti hanno avuto così la possibilità di ridefinire e smussare un percorso accademico, sì importante, ma forse incapace di offrire quella libertà creativa ed espressiva legittimamente auspicata. Grandi spazi, suggestioni e collaborazione hanno dato vita a un progetto considerato dai curatori e dagli artisti fortemente esperienziale, di grande crescita professionale.

É stata positiva la critica dal pubblico bergamasco, che coinvolto in visite guidate e workshop è stato conquistato dalla magnificenza dello stabilimento. Un pubblico incuriosito e interessato a partecipare alla costruzione di una realtà in grado di competere culturalmente sullo scenario internazionale. Sono innumerevoli le idee e le possibilità che potrebbero in futuro svilupparsi presso l’ex – Cartiere Pigna, con la speranza che strani introiti economici o politici non vadano a cambiare quell’identità che con impegno si sta costruendo. Per il momento SFaSE è stata di certo un’ottima prova, che va riconosciuta e che deve far riflettere sulle capacità intellettuali e artistiche di molti giovani, capaci di mettersi in gioco sviluppando iniziative dal grande impatto artistico e culturale.

Alberto Ceresoli

Più foto su SFaSE le trovate qui.

SFaSE_exCartierePigna. jpg

SFaSE, exCartierePigna

SFaSE_exCartierePigna.jpg (2)

SFaSE, exCartierePigna

The following two tabs change content below.
Juliet Art Magazine is a contemporary art magazine

Rispondi