Soffio di Ennio Bertrand su versi di Laura Fusco. Poesia e macchine recitanti

Ennio Bertrand, Soffio, particolare, courtesy Gagliardi Art System

Torino, GAS_Gagliardi Art System – Salone del Libro – Il progetto SOFFIO, produzione interattiva dell’artista Ennio Bertrand su testi di Laura Fusco, rappresenta un’affascinante possibilità di riflettere sulle categorie di accidentalità e inesauribilità dei contenuti.

Nel suo rapporto con la contemporaneità e con l’avanguardia, la poesia sonda e interroga le proprie radicali derivazioni. Autenticità e originalità si traducono in linguaggi depurati o contaminati, in cui l’artificio dell’espressione perde ogni suo aspetto di utilità, di sviluppo efficace, di convenienza. Casualità e progetto si scontrano e alleano, abbandonandosi spesso in processi di automazione o di rigenerazione stilistica. Nella propria natura di sostanza cristallizzata, di testimonianza definitiva, la poesia si pone, dialetticamente, come scissione tra oralità e scrittura. In questo senso, scava tra sé e l’esistenza un immenso cratere, che continua a secernere preziosi tesori: getto continuo d’ispirazione. Il lavoro che Ennio Bertrand propone con i suoi meccanismi interattivi è il ricollocamento di queste ancestrali qualità della poetica in costruzioni che sappiano amalgamarne, problematicamente, forma e materia. La ritrovata sensibilità nei confronti della parola rappresenta una riappropriazione del concetto primordiale di estetica come relazione attiva nei confronti delle percezioni.

Ennio Bertrand, Soffio, particolare, courtesy Gagliardi Art System

Ennio Bertrand, Soffio, particolare, courtesy Gagliardi Art System
 

Quattro bocche, scolpite nel sapone profumato e fissate al muro, fioriscono alle rispettive terminazioni di una macchina recitante. Lo spettatore, soffiando sulle labbra di ogni dispositivo, lascia emergere la voce originale della poetessa Laura Fusco. Ogni altoparlante recita dei versi assegnati. Se attivate dal soffio di visitatori-attori, le altre bocche potranno, contemporaneamente, recitare altre parti. Un sistema strutturato fornisce, in questo senso, la rete d’interpretazione per un insieme di accidentalità e imprevedibilità. La tensione tra ispirazione poetica e tradizione – tra esistenza e citazione – è colta negli unici elementi strutturali che, inevitabilmente, possono informarla: rievocazione fisica e musicalità si intrecceranno nei modi d’impulso attivo e di fruizione dell’esperienza di ascolto.

Ennio Bertrand, Soffio, installazione interattiva, courtesy Gagliardi Art System

Ennio Bertrand, Soffio, installazione interattiva, courtesy Gagliardi Art System
 

Il progetto SOFFIO, presentato a Torino presso gli spazi di GAS_Gagliardi Art System in occasione del Salone del Libro, rappresenta un’affascinante possibilità di riflettere sulle categorie di accidentalità e inesauribilità dei contenuti. Le opere sono incomplete, perché richiedono la partecipazione esterna per essere attivate. Allo stesso tempo, si presentano come instabili, in quanto lo sviluppo narrativo è virtualmente infinito e casuale. Formalmente assimilabili ai versi della scrittrice e regista Laura Fusco, le installazioni ripresentano interattivamente alcuni testi del progetto “Latte di mandorla”, reading con live electronics di Igor Sciavolino. Le ballate e le  poesie visionarie dei volumi “Aqua nuda” (Edizioni Kolibris di Chiara De Luca, 2011) e “Da da da” (Kolibris, 2012) interagiscono con la pratica estetica di Ennio Bertrand. Introdotte, nel primo volume pubblicato, da una citazione di Maurizio Cucchi che ne lodava il brio antiretorico, le poesie di Da da da si aprono con una prefazione di Paolo Conte, che individua in musica e musicisti il personale specchio della produzione poetica di Laura Fusco.

Laura Fusco
Da da da
COLLANA CHIARA
Poesia italiana contemporanea
Prefazione di Paolo Conte
ISBN 978-88-96263-65-5
pp. 66, € 12,00
http://www.kolibrisbookshop.eu/store/

The following two tabs change content below.
Ivan Fassio (Asti, 1979), scrittore, performer, critico d'arte, curatore, organizzatore di manifestazioni letterarie. Il suo primo libro, "Fuori fuoco", è stato pubblicato per le Edizioni Smasher con una prefazione di Ezio Gribaudo. Ha ideato, insieme al compositore Diego Razza, la performance d'interazione poeticomusicale "Mystic Gallery Show". Cura, insieme a Fabrizio Bonci, la rassegna multidisciplinare "Oblom Poesia".

Rispondi