Ugo Mulas per Mila Schön

5_Mila Schön nel suo atelier

Nel pieno boom degli anni Sessanta, nell’Italia del miracolo economico, fiorivano collaborazioni a dir poco eccezionali in uno dei campi che furono in seguito il fiore all’occhiello del made in Italy: la moda.

Mila Schön
 

Tra gli anni in cui il fermento artistico e le creatività artigianali e industriali non si escludevano, ma anzi cercavano ispirazione vicendevolmente, coniugando l’abilità e la qualità del fare a una ricerca estetica all’avanguardia, è certamente da ricordare il 1969. Infatti, proprio per la collezione di alta moda primavera-estate di quell’anno, Mila Schön scelse di ispirarsi all’emblematica serie dei Concetti spaziali di Lucio Fontana e di proporre alle riviste specializzate e al grande pubblico le sue creazioni attraverso la fotografia di Ugo Mulas.
Si inaugurava così, tra la stilista milanese e il fotografo bresciano autore delle Verifiche, il sodalizio che avrebbe portato alla realizzazione di memorabili campagne pubblicitarie fino al 1972.

Benedetta Barzini fotografata da Ugo Mulas per Mila Schön, 1969
 

A quegli abiti scultorei Mulas riuscì a dare corpo e sostanza, immortalandoli come vere e proprie opere d’arte e dando loro la stessa forza semantica e icastica che comunicavano i suoi famosi ritratti dedicati agli artisti nei loro studi.
Negli scatti della campagna del 1969, gli abiti disegnati da Mila Schön e indossati dall’elegante Benedetta Barzini appaiono solcati da quei tagli e da quei buchi talmente connotativi dell’opera di Fontana da apparire come tele avvolte attorno al corpo della modella, risultando così rigorosamente plastici.
Ed è proprio la fotografia di moda, scattata da un grande maestro – quale è Mulas – convinto che la cosa più importante da fare sia evidenziare ciò che si fotografa, esaltandone la costruzione e la forma, a consacrare come opera d’arte un abito di alta moda.

Ugo Mulas, foto Giuseppe Pino

Ugo Mulas per Mila Schön, 1969

Elena  Squizzato

Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.

Elena Squizzato

Ultimi post di Elena Squizzato (vedi tutti)

Rispondi